I grandi carnivori

Il lupo e l’orso bruno sono due grandi carnivori minacciati da seri problemi di conservazione in tutta l’Europa.
Da lunga data le due specie sono vittima di persecuzioni perpetrate dall’uomo allo scopo di proteggere il bestiame domestico e, inoltre, soffrono della perdita di habitat e del disturbo antropico, incluso quello legato alle battute di caccia al cinghiale.
Le persecuzioni, attuate in maniera diretta e con l’uso del veleno, hanno fatto scomparire queste specie da buona parte dell’Europa: l’orso è rimasto confinato in piccole aree dell’Europa settentrionale ed orientale mentre nell’Europa centrale ed occidentale è sopravvissuto soltanto in Spagna ed in Italia con un numero limitato di individui (circa 100 nel paese iberico e 60-70 nella penisola italiana); il lupo è scampato all’estinzione nell’Europa sud occidentale solo in Italia e nella Penisola iberica.
L’orso ed il lupo sono specie incluse nell’Allegato II della Direttiva Habitat 92/43/CEE, relativa alla conservazione degli habitat naturali e della fauna e della flora selvatica; figurano, inoltre, nell’Allegato II (che elenca le specie rigorosamente protette) della Convenzione di Berna, sulla conservazione della vita selvatica e dell’ambiente naturale in Europa.

  • Immagine 1
  • Orsa avvelenata nel Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise nel 2007
  • Immagine 2
  • Lupo avvelenato
LIFE13 NAT/IT/000311 PLUTO
Copyright © 2015 - Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
P. IVA 01439320662 - Tutti i diritti riservati
Il sito è realizzato con il contributo dello strumento finanziario LIFE della Comunità Europea