Contributo dello staff del progetto LIFE PLUTO al progetto LIFE WOLFALPS

Dal 17 al 21 novembre 2014 alcuni membri dello staff del progetto LIFE PLUTO hanno preso parte al corso di formazione per conduttori e collaboratori dei Nuclei Cinofili Antiveleno del progetto LIFE WOLFALPS che ha avuto luogo ad Entracque (CN), organizzato dal Corpo Forestale dello Stato con il supporto del Parco Regionale delle Alpi Marittime.

Il corso, che è stato coordinato dal responsabile CFS dei due progetti LIFE PLUTO e WolfAlps, il Vice Questore Aggiunto Giancarlo Papitto, ha avuto lo scopo di introdurre all'addestramento ed all'impiego di cani per la ricerca del veleno alcuni conduttori che opereranno nell'arco alpino (in particolare nelle Regioni Piemonte e Veneto) nell'ambito del progetto LIFE WolfAlps, finalizzato alla protezione del lupo nelle Alpi di cui il CFS è beneficiario associato.
Un addestratore spagnolo ha effettuato lezioni teoriche e pratiche sull'addestramento dei cani alla ricerca del veleno ed ha, infine, consegnato sei cani già addestrati ai nuovi conduttori italiani.
Anna Cenerini, project manager del progetto LIFE PLUTO, ha contribuito alla sessione teorica del corso illustrando le azioni realizzate per contrastare l'uso del veleno nell'ambito del progetto LIFE ANTIDOTO, antesignano in Italia in questo ambito, ed, in particolare, ha relazionato sulle attività dei due Nuclei Cinofili Antiveleno creati con ANTIDOTO e sul loro sviluppo ed estensione grazie al progetto LIFE PLUTO.
Guido Ceccolini, ornitologo che collabora al progetto LIFE PLUTO, ha presentato un excursus delle specie di uccelli selvatici più vulnerabili al veleno.
Il Sovrintendente del CFS Alessandra Mango, conduttore di uno dei due Nuclei Cinofili Antiveleno attivati con ANTIDOTO da parte del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga con il supporto del CFS, ha portato il suo contributo a proposito delle sostanze tossiche impiegate per l'addestramento dei cani e del protocollo da adottare nel corso delle ispezioni sul campo e, in particolare, sul luogo del ritrovamento di bocconi o carcasse per attuare un'efficace analisi della scena del crimine ed una corretta repertazione degli elementi rinvenuti. Il conduttore Mango ha potuto anche effettuare dimostrazioni del lavoro di ricerca con i cani antiveleno Dingo e Jonai che lavorano con lei sin dal 2010.

  • Immagine 1
  • I partecipanti al corso del progetto LIFE WolfAlps
  • Immagine 2
  • Il conduttore Alessandra Mango
  • Immagine 3
  • Una sessione teorica del corso
logo carabinieri
LIFE13 NAT/IT/000311 PLUTO
Copyright © 2018 - Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
P. IVA 01439320662 - Tutti i diritti riservati
Il sito è realizzato con il contributo dello strumento finanziario LIFE della Comunità Europea