Disponibili un depliant sui Nuclei Cinofili Antiveleno ed un documento per la gestione dei casi di avvelenamento destinato ai Carabineri Forestali

Il Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare Carabinieri (CUTFAA) ha realizzato, nell'ambito del progetto LIFE PLUTO, un depliant divulgativo sui Nuclei Cinofili Antiveleno ed un documento tecnico per supportare il proprio personale nella gestione dei casi di avvelenamento e nell'impiego dei Nuclei Cinofili Antiveleno.

Il depliant spiega brevemente l'impatto che l'uso del veleno determina sulla fauna selvatica e quale importante ruolo svolgono i Nuclei Cinofili Antiveleno nella prevenzione del fenomeno e nella mitigazione delle sue conseguenze.
Una mappa dell'Italia illustra la localizzazione degli NCA attivati e gestiti dai Carabinieri Forestali nell'ambito del progetto LIFE PLUTO e di quelli attivati grazie ad altri progetti LIFE.
Nel depliant si sottolinea l'importanza di segnalare al numero unico di emergenza 112 casi sospetti di uso di bocconi avvelenati o di rinvenimento di animali morti per cause sospette.

Il documento "Procedure per la gestione dei casi di avvelenamento contro la fauna e l'impiego dei Nuclei Cinofili Antiveleno" si presenta come una sorta di manuale che fornisce al personale di polizia indicazioni utili per contrastare l'uso del veleno e per contribuire efficacemente alla conservazione della biodiversità.
Il documento offre un rapido panorama delle specie più minacciate e sensibili all'uso del veleno, spiega come approcciarsi alla scena del crimine e come analizzarla in tutte le sue componenti, come lavorare operativamente e mentalmente per ricostruire gli eventi e come impiegare al meglio i Nuclei Cinofili Antiveleno per ottimizzarne il ruolo preventivo e di bonifica.

  • Immagine 1
  • Depliant sui Nuclei Cinofili Antiveleno e "Procedure per la gestione dei casi di avvelenamento"
LIFE13 NAT/IT/000311 PLUTO
Copyright © 2018 - Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
P. IVA 01439320662 - Tutti i diritti riservati
Il sito è realizzato con il contributo dello strumento finanziario LIFE della Comunità Europea