I Nuclei Cinofili Antiveleno di PLUTO sono completi ed operativi

Con l'arrivo del secondo gruppo di sei cani addestrati alla ricerca di bocconi avvelenati e lo svolgimento di un corso di perfezionamento per i conduttori, si è chiuso l'iter che ha portato alla formazione dei Nuclei Cinofili Antiveleno di PLUTO.

Dopo un lungo viaggio che li ha portati, in prima battuta, dall'Andalusia alla Riserva Naturale dello Stato di Marsiliana, in provincia di Grosseto, altri sei preziosi cani appartenenti alle razze pastore belga malinois e labrador sono stati affidati ai conduttori degli NCA di PLUTO.
Tra il 24 ed il 28 ottobre 2016, sotto l'attenta supervisione dell'addestratore Raul Martín, i cani hanno cominciato a relazionarsi con i sei conduttori del Corpo Forestale dello Stato ed a svolgere con essi attività di addestramento e ricerca sul campo.
Al contempo il VQAF Dott. Giancarlo Papitto, responsabile nazionale delle unità cinofile antiveleno, e l'addestratore spagnolo si sono dedicati a verificare e perfezionare le modalità di addestramento e di ricerca che i conduttori impiegano con i primi sei cani, che erano stati loro affidati nel giugno 2016 e che sono già operativi.
Le capacità di ricerca dei binomi cane-conduttore sono state valutate come molto apprezzabili dall'addestratore spagnolo, che ha rilevato progressi ragguardevoli da giugno a questa parte, frutto di un impegno ed una dedizione intensi e costanti da parte dei conduttori, di un sempre maggiore affiatamento tra cani e conduttori e dell'affinamento della sensibilità olfattiva dei cani.
Durante la settimana di corso i conduttori e l'addestratore hanno potuto confrontarsi anche con il dott. Haouet, dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale Umbria e Marche, per quanto riguarda le sostanze tossiche che vengono utilizzate per uccidere gli animali selvatici e domestici e che i cani degli NCA sono addestrati ad individuare.
Dunque, dopo un periodo di ambientamento dei cani ultimi arrivati, ciascun conduttore potrà contare su due straordinari quattro zampe quali compagni di lavoro, riuscendo così ad effettuare anche ispezioni lunghe e faticose.
I sei NCA di PLUTO sono così composti:

Sede NCA Conduttore I cane II cane
CTA Parco Nazionale Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna Ag. Sc. Nicola Gonfiacani Puma (pastore belga malinois femmina) Titán (labrador nero maschio)
CTA Parco Nazionale Monti Sibillini Sovr. Capo Giovanni Bucciarelli Vida (pastore belga malinois femmina) Malta (labrador miele femmina)
CTA Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise Ag. Sc. Alessandro Carfagnini Noche (pastore belga malinois femmina) Byron (labrador miele maschio)
Comando Provinciale di Isernia Ag. Sc. Andrea Lamarucciola Africa (pastore belga malinois femmina) Furia (labrador nero maschio)
CTA Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni Ass. Federico Ferraro Danko (labrador miele maschio) Gala (pastore belga malinois femmina)
CTA Parco Nazionale del Pollino Vice Sovr. Cosimo Cervellera Thor (labrador miele maschio) Kyra (pastore belga malinois femmina)
  • Immagine 1
  • Danko in perlustrazione
  • Immagine 2
  • Vida in fase di ricerca
  • Immagine 3
  • Africa riceve il suo premio dal conduttore
  • Immagine 4
  • Analisi di pregi e difetti della tecnica di ricerca
LIFE13 NAT/IT/000311 PLUTO
Copyright © 2015 - Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
P. IVA 01439320662 - Tutti i diritti riservati
Il sito è realizzato con il contributo dello strumento finanziario LIFE della Comunità Europea