Il Centro di Referenza Nazionale per la Medicina Forense Veterinaria dell’Istituto Zooprofilattico del Lazio e della Toscana ha attivato un importante strumento per la conoscenza, la prevenzione e la repressione degli avvelenamenti dolosi degli animali.

Nei giorni 4 e 5 settembre 2019 le Unità Cinofile Antiveleno del progetto LIFE PLUTO e le altre UCA attive in Italia hanno preso parte ad un incontro di aggiornamento e qualificazione che si è svolto a Castefulsano (Roma).

La minaccia rappresentata dall'uso illegale del veleno per la fauna selvatica e, in particolare, per i rapaci necrofagi è stata oggetto di un corso dedicato al personale tecnico e scientifico delle aree protette italiane che si è svolto a Roma l'11 giugno 2019.

Sono oltre 700 le ispezioni che le Unità Cinofile Antiveleno attivate con il progetto LIFE PLUTO hanno svolto dall'inizio della loro attività, avvenuto nel luglio 2016, sino alla fine del 2018. E con 90 ispezioni positive all'attivo continuano a mitigare l'impatto sulla fauna di un uso dei bocconi avvelenati che appare frequente ed esteso.

La stazione di alimentazione per rapaci che è stata attivata tra le montagne della zona settentrionale del Parco continua ad essere rifornita e viene frequentata da varie specie di uccelli.

Il 7 giugno 2018 si è svolta a Pianola, nel comune dell'Aquila, l'ultima delle quattro premiazioni del concorso che è stato lanciato nell’ambito del programma didattico del Progetto LIFE Pluto e che ha coinvolto ben 450 alunni delle scuole del territorio del Parco Gran Sasso-Laga.

Nei giorni 11 e 12 giugno 2018 il Reparto Carabinieri Biodiversità di Castel di Sangro della Riserva naturale orientata Feudo Intramonti, nel Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise, ospiterà una visita di monitoraggio della Commissione Europea finalizzata a verificare lo stato di avanzamento del progetto LIFE PLUTO.

Il 20 aprile 2018 il Parco Nazionale Gran Sasso-Laga ha ospitato un team del Ministero dell'Agricoltura dell'Ungheria in visita in Italia per approfondire le proprie conoscenze sul programma LIFE e migliorare la propria capacità di elaborare progetti di successo nell'ambito di tale programma sulla base di conoscenze ed esperienze messe a disposizione da parte di altri beneficiari europei.

Sono ben 35 le classi del territorio del Parco Nazionale Gran Sasso-Laga che stanno sviluppando il percorso didattico "Pluto, un amico a quattro zampe" finalizzato a far riflettere bambini e ragazzi sul pericolo rappresentato dai bocconi avvelenati per la conservazione di molte specie di mammiferi e di rapaci.

Agli inizi di aprile è stata effettuata un'ispezione congiunta tra uno dei sei Nuclei Cinofili Antiveleno del progetto LIFE PLUTO ed il Nucleo Cinofilo Antiveleno del Progetto LIFE Medwolf in un'azienda faunistico venatoria della provincia di Siena.

logo carabinieri
LIFE13 NAT/IT/000311 PLUTO
Copyright © 2018 - Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
P. IVA 01439320662 - Tutti i diritti riservati
Il sito è realizzato con il contributo dello strumento finanziario LIFE della Comunità Europea